Via dell'Industria 49, 34075 San Canzian d'Isonzo (GO) - Italy
+39 0481 360830
comunicazione@d-ditaly.com

RESCUESEAL TIZIP

Categorie: CERNIERE STAGNE. Tags Prodotto: cerniere stagne e tizip.

Descrizione

IMPIEGO:

– mute subacquee
– mute per operazioni di soccorso e salvataggio

Il largo tirante rosso permette di lavorare agevolmente anche indossando dei guanti i neoprene.

La TIZIP RESCUESEAL è prodotta assemblando una robusta spirale in plastica ad un profilo ad alta resistenza, saldato su nastro poliuretanico. Ogni parte della spirale è inserita e ben assicurata in un profilo plastico. Quando la cerniera è chiusa, le superfici esterne ed interne vengono compresse per una perfetta sigillatura.
L’intero profilo plastico è altamente resistente alle abrasioni.
Il design esclusivo previene il distaccamento del cursore.
La struttura della cerniera garantisce un aumento della tenuta, all’aumentare della pressione, o della tensione trasversale: entrambe le situazioni generano una elevata pressione meccanica sulla superficie di contatto superiore.

TENUTA:
La versione RescueSeal “E” resiste (test da laboratorio) sino a 250 mbar di pressione (aria), mentre la versione “S” fino a 700 mbar estremità incluse.
Il cursore si innesta perfettamente nella sede di chiusura.
Evitare di flettere eccessivamente la cerniera!

POLVERE O SABBIA:
La cerniera è altamente resistente ai danni provocati da polvere o sabbia; tuttavia in presenza di polvere o sabbia, si suggerisce di pulire la cerniera con acqua e sapone liquido o altri detergenti delicati.
Granelli di polvere, presenti nel profilo della spirale, possono influenzare la tenuta impermeabile.
Se la cerniera è impiegata per proteggere materiali sensibili, è indispensabile una frequente pulizia e un accurato controllo prima di ogni utilizzo.

LUBRIFICAZIONE:
Nessuna cerniera viene preventivamente lubrificata. Tuttavia la lubrificazione è essenziale per mantenere la facilità d’uso e il perfetto accoppiamento della catena.
Dopo aver installato la cerniera al prodotto, si raccomanda di lubrificare tutta la catena e di far scorrere il cursore da un estremo all’altro, per almeno 5 volte in entrambe le direzioni.
Possono essere utilizzati lubrificanti “acid free”, grassi e oli.
La lubrificazione iniziale su tutta la catena è essenziale.
Se la catena appare asciutta, l’utilizzatore dovrà lubrificare la cerniera periodicamente (approssimativamente ogni 10 utilizzi).
Si raccomanda di consultare le istruzioni ed utilizzare il lubrificante fornito con ogni cerniera.
La lubrificazione delle superfici esterne, permette una maggior maneggevolezza del cursore.

OPERATIVITÀ:
Per garantire l’impermeabilità, la cerniera, nel muovere il cursore, richiede una forza leggermente superiore a quella utilizzata per cerniere di plastica standard. Nel caso in cui la superficie del profilo sia lubrificata o umida, il cursore risulterà più maneggevole.

STABILITÀ:
Le performances della cerniera in termini di resistenza e durata, sono di alto livello. Resiste ad improvvisi carichi di peso, alle abrasioni e sopporta brevi piegature e torsioni.
Chiusa la cerniera resiste a trazioni trasversali di 300 N/cm. In caso di apertura accidentale per eccessive tensioni, riportare il cursore alla posizione iniziale, ridurre la tensione sulla spirale e richiudere la cerniera.
La cerniera non viene danneggiata da questa procedura.
Se l’apertura accidentale della cerniera si verifica sino al terminale inferiore, i primi 2 centimetri di spirale dovranno essere assemblati a mano, prima di riportare il cursore alla posizione iniziale.

VERSIONI:

  • – “E” 250 mbar / “S” 700 mbar
  • – larghezza nastro 50 mm / 70 mm
  • – larghezza catena 11 mm
  • – estensioni terminali 16 mm / 25 mm
  • – lunghezza cerniera: la cerniera si misura fermi inclusi. Per trovare la misura della catena sottrarre circa 2 cm.

COLLAUDO:
La capacità impermeabile della cerniera viene testata sistemando la cerniera su un telaio rettangolare orizzontale.
La parte interna della cerniera viene sommersa mentre la parte esterna viene pressurizzata con aria.
Il test è superato se non si evidenziano bolle d’aria per almeno 20 secondi.
Nel corso della produzione in ogni lotto vengono effettuati dei test a campione.

TEST DI RESISTENZA:

RAGGI UV: Molto buona
MICROBI: Soddisfacente
BENZINA E OLI: Molto buona
IDROLISI (TEMPERATURA NORMALE): Buona
IDROLISI (TEMPERATURA ESTREMA E UMIDA): Sufficiente
INTERVALLO DI TEMPERATURA: -30°C / +80°C
ACIDI LEGGERI E ALCALI (TEMPERATURA NORMALE): Buona

FAQ- DOMANDE FREQUENTI

Come misurare una cerniera tizip